Sci, Christof Innerhofer vince la supercombinata



Nella prima gara dopo i Mondiali di Garmisch-Partenkirchen 2011, ha vinto Christof Innerhofer, dimostrando uno stato di forma strepitoso. A Bansko, in Bulgaria, l’azzurro ha fatto sua la supercombinata per un solo centesimo sul tedesco Felix Neureuther. Undicesimo nella manche di slalom ha recuperato tutto nel superG pomeridiano, ottenendo il terzo tempo di manche e conquistando così il suo secondo successo in carriera in Coppa del Mondo dopo quella di Bormio 2008. Bene anche Manfred Moelgg: terzo nella manche di slalom, è stato in testa nettamente per tre quarti di gara nella seconda, prima di commettere un gravissimo errore a poche porte dall’arrivo e finire nono.
“Questa volta c’è stata un po’ di fortuna perché ho battuto Neureuther per un solo centesimo, – ha detto Christof Innerhofer dopo la gara – ma quest’anno sono stato due volte quarto per un niente, tutto gira. Ho fatto una bellissima manche in slalom, mi sono sentito sicuro e ho sfruttato al massimo il ben numero che avevo; in superG è stata una gara strana, le condizioni erano speciali con una manche disegnata molto stretta su una neve molle. Ho sciato rotondo e pulito, poi dopo un errore ho pensato che era il caso di rischiare per provare a portare a casa un podio, e ho addirittura vinto. Sono partito con lo stesso atteggiamento di Garmisch, e questo è importante perché significa che neppure inconsciamente le tre medaglie mi hanno cambiato la fame: sono ancora Winnerhofer, e mi piace sempre di più esserlo. La formula con lo slalom prima e il superG in fondo? A me cambia poco, forse ho un numero migliore in slalom ma penso siano avvantaggiati gli slalomisti che non devono fare la discesa. Lo slalom di domani? Penso che non lo disputerò, ma dobbiamo ancora decidere”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *