Mondiali Atletica Daegu 2011: risultati sesta giornata

SALTO IN ALTO U – Il 28enne americano Jesse Williams ha vinto la gara di salto in alto dei Mondiali di atletica, saltando al primo tentativo 2,35. Medaglia d’argento al russo Aleksey Dmitryk: anche lui ha superato i 2,35 ma solo al secondo tentativo. Terzo posto e bronzo per il rappresentante delle Bahamas, Trevor Barry, che ha saltato 2,32.

SALTO TRIPLO D – L’ucraina Olha Saladuha ha vinto la medaglia d’oro nella gara di salto triplo donne, con la misura di 14,94. Al secondo posto la rappresentante del Kazakhstan, Olga Rypakova (14,89), terza e quindi bronzo la colombiana Caterine Ibarguen (14,84).

3000 SIEPI U- Il keniano Ezekiel Kemboi ha vinto la medaglia d’oro nella gara dei 3000 siepi dei Mondiali di atletica in corso a Daegu. Argento all’altro keniano Brimin Kipruto (campione olimpico in carica), bronzo al francese Mahiedine Mekhissi.

1500 METRI D – L’americana Jennifer Barringer Simpson ha vinto la medaglia d’oro nella gara dei 1500 metri donne, correndo in 4’05”42. L’argento è andato alla britannica Hannah England (4’05”68), mentre il bronzo è stato conquistato dalla spagnola Natalia Rodriguez (4’05”87), già terza agli Europei di Barcellona e argento iridato indoor a Doha. Deludente la prova della campionessa mondiale uscente Maryam Yusuk Jamal, che ha chiuso al dodicesimo e ultimo posto (4’22”67).

400 OSTACOLI D – L’americana Lashinda Demus ha vinto la gara dei 400 ostacoli donne, correndo in 52”47, primato mondiale stagionale. Argento per la giamaicana Melaine Walker, campionessa olimpica e iridata uscente, che ha corso in 52”73. Bronzo alla russa Natalya Antyukh (53”85), oro continentale a Barcellona lo scorso anno.

400 OSTACOLI U – Il britannico David Greene ha vinto la gara dei 400 ostacoli, correndo in 48”26. Argento per il rappresentante di Portorico, Javier Culson, bronzo al sudafricano Lj van Zyl.

GLI ITALIANI
Due atleti italiani hanno conquistato l’accesso alle rispettive finali: Antonietta Di Martino nell’alto e Daniele Meucci nei 5000. Per la campionessa europea indoor cinque salti senza errori, dall’1,80 della quota d’entrata fino all’1,95 della qualificazione diretta. Misura raggiunta oggi da altre 11 atlete, tra le quali la capolista mondiale stagionale, la russa Anna Chicherova e la croata, iridata in carica, Blanka Vlasic. Torneranno tutte in pedana il 3 settembre (ore 12) con stavolta in palio le medaglie. Meucci è stato, invece, l’intraprendente protagonista di una prima batteria in cui ha fatto l’andatura per 2km, riuscendo a restare in scia ai migliori nel momento del decisivo cambio di ritmo. Grazie al 13:39.90 del suo ottavo posto ha così agguantato il terzo tempo di recupero e staccato il pass per la finale di domenica 4 settembre (ore 12:40). Niente da fare, invece, per le altre due azzurre in gara nella sessione mattutina: Raffaella Lamera è uscita di scena nell’alto con 1,85 alla terza e tre errori ad 1,89, mentre la giavellottista Zahra Bani ha lanciato 58,92, chiudendo in quattordicesima posizione.

RISULTATI DI TUTTE LE GARE

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *