Pallanuoto, Shanghai 2011: l’Italia è sul tetto del mondo

La nazionale italiana di pallanuoto maschile conquista il titolo di campione del mondo al mondiale di Shanghai superando in finale la Serbia con il risultato di otto a sette dopo i tempi supplementari. L’Italia della pallanuoto è sul tetto del mondo. Il settebello azzurro, guidato da Alessandro Campagna, riconquista quell’iride che mancava all’Italia dal mondiale di Roma del 1994. La finale con la Serbia, che è stata molto equilibrata e combattuta, ha visto il primo quarto di gara concludersi con l’Italia in vantaggio per uno a zero grazie a un gol del mancino di Posillipo Valentino Gallo. Il secondo quarto di gara invece ha visto la Serbia sbloccarsi in attacco portandosi in vantaggio per due a uno. In questa fase di gara i ragazzi di Alessandro Campagna hanno sofferto un po’ la ritrovata efficacia dell’attacco serbo. Nel terzo quarto di gara l’Italia ha compiuto un autentico capolavoro siglando quattro gol, due con Matteo Aicardi, uno con Pietro Figlioli e uno con Christian Presciutti, subendo una sola rete. L’Italia ha così iniziato l’ultimo quarto di gara in vantaggio per cinque a tre. Il quarto quarto di gara si è chiuso con un parziale di tre a uno in favore dei serbi portando il risultato finale del match sul sei a sei. La partita quindi è proseguita con i tempi supplementari. Nel primo dei due tempi supplementari l’Italia ha siglato due reti con Matteo Aicardi e Maurizio Felugo subendo una sola rete e portandosi così in vantaggio per otto a sette. Nel secondo tempo supplementare non è stata siglata nessuna rete e così l’Italia è ritornata dopo diciassette anni sul tetto del mondo. Tutti gli azzurri hanno disputato un grande mondiale mostrando un gioco innovativo e corale dove più di tutto conta il collettivo. Il demiurgo di questa grande impresa azzurra ha un nome e un cognome, Alessandro Campagna, commissario tecnico che ha costruito una squadra straordinaria capace di conquistare il mondo.
Nell’immagine Stefano Tempesti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *