Pallanuoto femminile: la Grecia vince i Mondiali di Shanghai 2011, quarta l’Italia

La Grecia ha vinto la medaglia d’oro nel torneo di pallanuoto femminile ai Mondiali di Shanghai battendo in finale la Cina, con il risultato di 9-8 (2-2, 2-0,4-4, 1-2). Per la Grecia, che in semifinale aveva sconfitto l’Italia, è il primo oro Mondiale nella pallanuoto femminile, dopo il quarto posto portato a casa a Roma 2009. Il bronzo è andato alla Russia che ha sconfitto il Setterosa 8-7 (4-0, 2-1, 2-6, 0-0). L’Italia ha “regalato” i primi due tempi alle russe e ciononostante è riuscita nel terzo a bloccarle e a rimettersi in piedi, e soltanto per un pizzico di inesperienza non è riuscita a completare la rimonta (mancava un gol per raggiungere i supplementari).
“A prescindere dai risultati della semifinale e della finale, il bilancio è ampiamente positivo – ha dichiarato il ct Fabio Conti -. Se ci avessero detto alla vigilia del campionato del mondo che saremmo arrivati quarti avremmo firmato a tre mani. Sono solo otto mesi che stiamo insieme. Siamo partiti da un gruppo ringiovanito ed inesperto e l’abbiamo reso squadra. Abbiamo dimostrato di poter giocare alla pari con tutti ben prima del previsto, anche contro formazioni titolate, già formate, compatte e con una delineata idea di gioco. Senza qualità e preparazione non si riprendono partite come quella persa con la Russia, con la possibilità di pareggiare in superiorità numerica alla fine dopo essere stati sotto di 4 gol. Probabilmente eravamo in pochi a credere nel progetto-Setterosa, ma abbiamo smentito molte persone. Desidero ringraziare Sandro Campagna, la guida del settore, con chi mi confronto spesso e augurargli l’in bocca al lupo per la finale di sabato. La Nazionale chiude la stagione con l’argento in World League e il quarto posto ai Mondiali. Un buon punto di partenza se ricordiamo lo scetticismo che ha accompagnato il nostro cammino”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *