Giro d’Italia 2011: Wouter Weylandt cade e muore

Wouter Weylandt, ciclista belga della Leopard-Trek, 25 anni, è morto dopo essere caduto in un tratto della discesa dal passo del Bocco a una ventina di chilometri dal traguardo della terza tappa del Giro d’Italia, da Reggio Emilia a Rapallo. Il corridore avrebbe battuto con la testa contro un muro e contro l’asfalto. Secondo una prima ricostruzione dei vigili del fuoco, Weylandt si trovava a 40 metri da un tornante quando ha toccato con il pedale sinistro contro un muretto e proprio questo avrebbe causato la caduta, che si sarebbe prolungata per una ventina di metri. Dopo la caduta il corridore è rimasto immobile a terra. I medici gli hanno praticato un massaggio cardiaco prolungato, che tuttavia non è servito.

SPAGNOLO VICIOSO VINCE LA 3° TAPPA – Lo spagnolo Angel Arcos Vicioso (Androni Giocattoli) ha vinto la terza tappa della 94esima edizione del Giro d’Italia di ciclismo, da Reggio Emilia a Rapallo di 173 km.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Classifica Giro d'Italia 2012
1 RODRIGUEZ OLIVER Joaquin KAT
2 HESJEDAL Ryder GRM +17
3 TIRALONGO Paolo AST +32